Collaborazioni con Istituzioni Ecclesiastiche

Sigillo di Egnone di Appiano (1254), vescovo di Trento (1247 – 1273). ASTN, Archivio del Principato Vescovile, Sezione Latina, Capsa 36, perg. 6L’intesa conclusa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I) nell’applicazione dell’art. 12 dell’Accordo modificato del Concordato Lateranense firmato il 18 febbraio 1984, motiva anche la Soprintendenza Archivistica per il Trentino-Alto Adige/Südtirol ad intervenire nel campo degli archivi e delle istituzioni ecclesiastiche (curie vescovili, capitoli delle chiese, parrocchie, monasteri e conventi, confraternite) per assicurare loro ogni possibile collaborazione nella formazione e nella gestione dei rispettivi archivi, nella loro tutela e valorizzazione.
In virtù, poi, di leggi emanate sulla base di intese con confessioni diverse dalla cattolica, nel rispetto dell’art. 8 della Costituzione della Repubblica italiana, tale collaborazione si estende anche alle iniziative nei confronti dei loro archivi correnti e storici.

In provincia di Trento è, in particolare, la Soprintendenza provinciale per i beni librari e archivistici che sta sviluppando un copioso programma di interventi di ordinamento ed inventariazione di archivi parrocchiali. I relativi inventari sono disponibili in formato cartaceo presso lo stesso ufficio provinciale ed anche presso la Soprintendenza Archivistica per il Trentino-Alto Adige/Südtirol.

Per la provincia di Trento l'elenco degli inventari a disposizione è consultabile nel sito della Soprintendenza per i beni librari e archivistici della Provincia autonoma di Trento.

Per la provincia di Bolzano l'elenco degli Archivi di conventi e chiese (chiusi) e archivi parrocchiali è consultabile sul sito dell'Archivio Provinciale di Bolzano

Si deve inoltre segnalare la conservazione in Archivio di Stato di Trento dell’Archivio del Principato Vescovile Trentino (1027-1803) nel quale la funzione politico-amministrativa esercitata dal Principe dell’Impero è spesso emergente rispetto a quella pastorale del vescovo. Si conservano, ancora, gli antichi atti pergamenacei del Capitolo del Duomo di Trento (1182-1808), un frammento di altrettanta consistenza ed importanza è conservato in Archivio Diocesano di Trento), mentre gli archivi degli Ordini e Corporazioni Religiose (conventi, monasteri, confraternite ed altre istituzioni religiose) soppresse con provvedimenti di Giuseppe II e di Napoleone Bonaparte, tra il 1806 ed il 1811, sono conservati presso l'Archivio provinciale di Trento.
Analogamente, l’Archivio di Stato di Bolzano conserva l’Archivio del Principato Vescovile di Bressanone (845-1803).